10300 TABRIZ FIGURATO | DA ‘DIANA AL BAGNO’ DI F. BOUCHER

//10300 TABRIZ FIGURATO | DA ‘DIANA AL BAGNO’ DI F. BOUCHER

10300 TABRIZ FIGURATO | DA ‘DIANA AL BAGNO’ DI F. BOUCHER

Materiali: trama e ordito in pura seta naturale; vello in pregiata lana kork e pura seta naturale; tinture naturali

Dimensioni: cm. 135 x 145 = 1.95 mq

Annodatura: circa 900.000 nodi/mq

Richiedi informazioni

 

Disponibile

Stampa questa scheda

 

Scarica foto in HD

Descrizione

Stupendo tappeto di Tabriz persiano realizzato nell’omonima città e finemente annodato con materiali di prima scelta e cura del dettaglio. Conta  circa 850.000 nodi al Mq e possiede trama e ordito in seta naturale e vello in pregiata lana kork e parti di fine seta. I suoi colori sono rigorosamente vegetali, ottenuti a partire da materie prime naturali. Molto inusuale e prezioso è il dettaglio delle frange infatti sono stati utilizzati differenti colori di seta per la  tessitura dell’intero ordito così da ottenere una frangia di diverse tonalità; questo dettaglio denota la grande cura e dedizione che sono state profuse per realizzare tale opera, sia in fase di ideazione che di successiva realizzazione. L’esemplare  conta circa 850.000 nodi al Mq e reca un soggetto importante e famoso ovvero la raffigurazione della Dea Diana al bagno che è  presente nell’omonimo quadro di François Boucher, attualmente esposto al Museo del Louvre di Parigi. Nel tappeto è stata riprodotta fedelmente  la scena originale ideata dall’artista francese e la grande abilità impiegata dai maestri persiani nel riprodurla ha portato alla creazione di un meraviglioso risultato.  Perfetti sono i colori utilizzati , le loro sfumature, i chiaroscuri e i dettagli di ogni singolo spazio. Nell’immagine la Dea si accinge al bagno ed è accompagnata da una ninfa inginocchiata ai suoi piedi; si può riconoscere la dea grazie ai particolari che la contraddistinguono ovvero la corona di perle con un gioiello a forma di luna e , poco distanti, i cani da caccia, la faretra con le frecce ed alcune prede. Molto bella è anche la bordura che  inquadra l’opera, simile alla cornice di un importante quadro, con fregi dorati, foglie di acanto e altri dettagli preziosi; il colore predominante in essa è proprio l’oro, a ricordare gli intagli dorati presenti nelle cornici antiche;  ad essa sono state affiancate bordure più piccole con decori differenti sempre in successione, oltre al bordino  finale a fondo blu. E’ un’opera d’arte che denota e mostre tutta l’arte persiana , un’arte manifatturiera consolidata nei secoli,  ricca di fascino , passione, esperienza, cura del dettaglio, amore, arte e dedizione. E’ un tappeto meraviglioso, capace di sfidare i secoli e diventare antico acquisendo sempre maggiore unicità, rarità e fascino.

Scopri di più sui Tabriz consultando il nostro blog

Torna alla nostra collezione di Tabriz