10289 NAIN SHISH-LA

//10289 NAIN SHISH-LA

10289 NAIN SHISH-LA

 

Materiali: trama e ordito in finissimo cotone; vello in pregiata lana kork e pura seta naturale

Dimensioni: cm. 160 x 108 = 1.72 mq

Annodatura: circa 1.000.000 nodi/mq

 

 

 

 

Richiedi informazioni

 

Disponibile

Stampa questa scheda

Scarica foto in HD

Descrizione

Fine esemplare di Nain Shish-la annodato nell’omonima città scegliendo di utilizzare lane kork e parti di seta per il suo vello e cotone naturale per trama e ordito, secondo la millenaria tradizione persiana. Le tonalità utilizzate per tingere le sue lane sono molteplici , inconsueto e raro per un tappeto di tale provenienza che tende ad essere più monocromatico , e questo lo rende ancor più particolare e bello ; inoltre le sue lane sono state tinte naturalmente a partire da materie prime vegetali e possiede oltremodo rifiniture di pregio , realizzate con cura e dedizione. Il maestro che ha ideato il cartone iniziale da cui partire per produrre tale opera , ha voluto mettere in rilievo molteplici aspetti e valori della tradizione del suo Paese , infatti esso possiede diversi soggetti. Non possiede un medaglione centrale bensì ha nel mezzo molte formelle affiancate tra  loro che recano sia soggetti geometrici che floreali ; ognuna di esse è contornata da una cornice che si sussegue in tutta la parte centrale e diventa anch’essa un  motivo decorativo importante. Come ulteriore segno di congiunzione vi sono alcune linee curve che si intrecciano dando un senso di unione a tutte le formelle. Proprio questo tema dell’unione è il fulcro dell’opera , infatti si è voluto sottolineare la diversità di disegni e stili dell’arte manifatturiera persiana ma al contempo , vederla anche come un’unica entità con le stesse basi, valori  e tradizioni. Il fondo verde, azzurro, blu, beige e rosso delle formelle le fa spiccare ancora di più ed è stato realizzato con piante quali ad esempio  l’Indigofera Tinctoria e la Rubia tinctoria che sono state poi lavorate con differenti procedimenti per ottenere diverse nuance di colore. La bordura principale è caratterizzata da parecchie stelle ad otto punte derivate dalla primitiva croce uncinata tramite cui si vuole comunicare la centralità della volta celeste e costituiscono quindi un richiamo al divino; al loro interno vi sono mazzi floreali mentre la complessa quadrettatura posta tra di esse una ha richiesto un attento e preciso lavoro di annodatura ed è molto bella. A circondare tale bordura , altre più piccole con simboli in successione racchiudono il capolavoro fungendo da protezione per l’intero tappeto e anche per il cartiglio ove è stata annodata la firma della scuola produttrice. I fiori realizzati all’interno dell’esemplare sono svariati e si possono notare tra di essi in particolare alcuni narcisi ( archetipi del buon augurio ), fiori di loto ( emblema di purezza ) e viole ( simbolo di modestia ); da notare poi la presenza di due vasi nelle formelle centrali e simmetriche a fondo azzurro chiaro, simboli della vita che nasce e germoglia rigogliosa. E’ un tappeto di dimensioni contenute , adatto quindi a svariate collocazioni; sarà capace di rendere delizioso un angolo o una stanza arricchendolo con sobria eleganza.

 

Scopri di più sui Nain consultando il nostro blog

Torna alla nostra collezione di Nain